Diego Di Salvo comizio di chiusura Elezioni Amministrative 2014

Amici, concittadini,

buonasera e grazie per aver scelto di chiudere con noi questa campagna elettorale.

Una campagna cattiva, condotta spesso sul piano personale e soprattutto senza alcun rispetto nei confronti di voi elettori cittadini di Conca della Campania.

Così come da tradizioni propagandistiche che speravamo di aver pensionato, ricompaiono tante promesse demagogiche, alcune delle quali ancor più vili delle altre perché dirette ad insidiare persone deboli e bisognose, rubando loro, inevitabilmente, anche la speranza.

D’altra parte, anche l’ipocrisia l’ha fatta da padrona con pubbliche incensate ed autoincensate, dopo anni di reciproco disprezzo, e proclami di pace, festa, gioia buoni per la facciata, mentre i lavoranti della menzogna e della diffamazione venivano inviati a fare il lavoro sporco.

Ovviamente non ci attendevamo che la folla ci accogliesse osannante, né che gli avversari ci stendessero tappeti di fiori…
Un’Amministrazione uscente, anche quando abbia ben lavorato come quella guidata da Alberico Di Salvo, viene sottoposta ai raggi x, incarnando naturalmente, specie in un periodo di profonda crisi economica e di valori quale quello che viviamo, il potere contro il quale porsi in contraddittorio…

E’ appunto questa una delle più importanti conquiste del quinquennio appena trascorso: la possibilità di avere con l’Amministrazione un CONTRADDITTORIO.

Nell’introduzione al nostro programma elettorale, si legge:

“Ben prima che entrassero in vigore norme specifiche in tema di trasparenza, … questa Amministrazione si è distinta per la cristallinità della propria azione, con ciò favorendo indiscutibilmente una nuova stagione di pacificazione sociale in cui non sono esistiti cittadini di serie A e cittadini di serie B, né titolari di privilegi”.

Indipendentemente dalla natura e dalla complessità dei problemi che ci avete sottoposto, la Vostra Amministrazione ha cercato in ogni modo di esservi vicina, in special modo Alberico Di Salvo, il Sindaco di tutti, il VOSTRO SINDACO.

A questo punto vorrei invitarvi a fare qualche riflessione…

Uno dei nostri detrattori, perché parlare di antagonisti non renderebbe sufficientemente l’idea, continua a battere sul fatto che Alberico avrebbe dovuto farsi da parte, che noi collaboratori non abbiamo avuto il coraggio di offrirvi un’alternativa a lui, che siamo scappati e tante altre sciocchezze che, sebbene addobbate da mille ghirigori, rimangono PURE E SEMPLICI SCHIOCCHEZZE.

NOI siamo un gruppo, un gruppo vero, NON UN GIOCATTOLO COSTRUITO PER SODDISFARE I CAPRICCI DI QUALCUNO FACENDO LEVA SULLE AMBIZIONI DI ALTRI…

In un gruppo (che dovrebbe essere composto da chi desidera davvero farvi parte, impegnandosi per farlo vivere e crescere, e non da chi cerca di distruggerlo per le proprie ambizioni personali) le decisioni si adottano democraticamente all’esito di un confronto.

Non ci sono sodali, non ci sono alchimie… solo dinamiche che potremmo anche spiegare con il principio di azione e reazione… chi semina vento raccoglie tempesta … e poi va a piangere da papà.

QUESTA, E’ STORIA!

Alberico Di Salvo è ancora una volta il capolista con cui il gruppo Obiettivo Conca ha deciso di sottoporsi al vostro giudizio. Il simbolo di una proposta progettuale di continuità, all’insegna di quelle qualità morali e professionali che nel Sindaco rappresentano tutto il gruppo.

Gli altri rivendicano il diritto a candidarsi… noi a chi avremmo dovuto chiedere il permesso?

Ancora gli stessi detrattori, dopo aver condotto una campagna elettorale sotto le insegne di tarallo ed organetto, si manifestano all’esito di una trasformazione, pur tanto criticata, per stilettare a comando gli avversari, nel tentativo, assai maldestro, di distogliere l’attenzione dell’elettorato dal loro progetto politico, pari al nulla cosmico.

Il quadro è completato da imprecisioni e gaffe da dilettanti, che culminano nell’accusa di mancata trasparenza all’Amministrazione uscente, dimenticando che la propria punta di diamante è l’unico amministratore a non aver fornito i dati per la sua scheda della trasparenza.

Le loro sono pure illazioni, questa è un’acclarata violazione di legge!

E veniamo alla RESTAURAZIONE…

Il capolista della lista numero 1, da anni ormai, è definito (e lui non smentisce) il pupillo di “Mimmo” … già questo basterebbe.

In lista con lui ci sono Mimmo e gli “amici di Mimmo”, per un totale pari al 40% dei candidati alla carica di Consigliere.

Andando alle cariche e alle potenzialità politiche, ci sono almeno tre cavalli di razza, con un ex sindaco, due ex assessori ed un ex Vicesindaco che quantomeno avrà ambizioni da assessore… Chi li gestisce?

Poi ci sono i “Mimmo Boys”, ovvero gli educati al pensiero di Mimmo, che cinque anni fa lo rinnegarono ed oggi lo assurgono ad icona della politica concana.

Comunque la si metta, oltre al dato anagrafico relativo al capolista, questa compagine ha ben poco di nuovo, confermando che trattasi di un progetto di pura R E S T A U R A Z I O N E!

A proposito di gemellaggi, che personalmente mi auguro possano esserci a prescindere, mi chiedo e vi chiedo: lo sa il candidato capolista della lista numero 1 che per diversi anni a Conca della Campania si sono svolti campi di lavoro dello YAP e che a quei ragazzi, provenienti da tutto il mondo, l’Amministrazione di “gente esperta” non ha mai tributato un saluto?

In questi giorni è sembrato di assistere alla campagna elettorale per il rinnovo del direttivo della Pro Loco… belle idee, bei progetti che però potevano essere realizzati a prescindere dall’appartenenza all’Amministrazione Comunale. DOV’È STATA QUESTA GENTE NEGLI ULTIMI ANNI?

Ed ora qualche altra considerazione sul nostro capolista Alberico Di Salvo…

Ha tantissimi difetti e credo lo sappiate, ma ha il pregio di essere una persona semplice, che cammina con i piedi per terra e non perde mai il contatto con i problemi concreti, con la realtà, con le criticità piccole e grandi che il Comune di Conca della Campania vive ogni giorno.

Alberico è uno di noi ed è la sola alternativa possibile per garantire una guida responsabile, COME SINDACO, al Comune di Conca della Campania.

C’è veramente qualcuno in questa piazza che desidera tornare alla politica che ha mortificato l’intelligenza e la dignità di questo Comune?

Vogliamo davvero abbandonare la strada del cambiamento, imboccata insieme cinque anni fa?

Volete farvi ancora prendere in giro con la promessa di abolire le tasse, che inevitabilmente ritorneranno con sanzioni ed interessi?

Avete nostalgia dei giorni delle denunce e dei dispettucci?

Volete il cemento inutile ai più e le bolle firmate da non si sa chi?

Volete la giunta accessoriata di telefoni cellulari con annesse bollette pazze?

Volete il ritorno dei rimborsi forfettari per le missioni?

Siamo sicuri di no…

Ecco, se anche a voi, come a noi, quella Conca di cinque anni fa non piaceva… VOTATECI!

VOTATE LISTA n°2 OBIETTIVO CONCA e magari date la vostra preferenza a Diego Di Salvo

Guarda il video del comizio di Diego Di Salvo

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2015 – Diego Gianluigi Di Salvo – Tutti i diritti riservati – Privacy e Cookies PolicyCredits